Categoria: News

 

Sandro Spinsanti è uno dei più noti esperti italiani di bioetica, materia che ha insegnato a lungo e tuttora insegna nelle università e nei numerosi corsi di formazione che tiene in ospedali e aziende sanitarie in tutto il paese. La sua competenza e il suo prestigio l’hanno portato a essere membro del Comitato Nazionale per la Bioetica e di numerosi comitati etici per la ricerca; è un caro amico della SIMM fin dai primi tempi, e ha generosamente offerto la sua consulenza anche nella redazione del nostro codice etico.
Questo suo recente libro conclude idealmente una trilogia dedicata alla relazione di cura, i cui precedenti volumi sono stati dedicati alla medicina narrativa (La medicina vestita di narrazione) e al tema del fine vita, cui Spinsanti ha dedicato una parte rilevante della sua attività di ricercatore, di autore e di formatore (Morire in braccio alle Grazie).

“La Medicina Salvata dalla Conversazione” è dedicato al valore della conversazione nella relazione di cura, un tema che incarna a mio parere uno dei grandi paradossi dell’arte medica contemporanea. La medicina conosce infatti molto bene la potenza della relazione nell’influenzare gli esiti delle terapie, tanto è vero che i farmaci possono essere immessi in commercio sono dopo essere passati attraverso rigorose prove di efficacia tra i cui requisiti vi è la metodica a “doppio cieco”: non solo infatti il paziente non deve sapere se prende il farmaco da testare o il placebo (o un farmaco noto di riferimento), ma non deve saperlo neppure il medico o l’infermiere che lo somministra, perché questa semplice conoscenza potrebbe interferire anche di molto sui risultati.
Il paradosso è che mentre questa rilevanza della relazione sulla cura è ben conosciuta, la medicina sembra in buona parte rinunciare a sfruttarla, non cogliendone le numerose opportunità.

Leggi Tutto Commenti (0) Visualizzazioni:: 916

Categoria: News

 

L'anno che volge al termine è stato caratterizzato da forti attacchi al sistema di accoglienza e dal tentativo di fomentare un preoccupante clima di razzismo tra la popolazione. La SIMM ed i GrIS nei territori locali sono stati attivi nel difendere i diritti e promuovere la salute dei migranti.
L'augurio sincero per tutte le socie, i soci e le persone che condividono i principi e gli obiettivi della nostra Associazione, è che il 2019 ritrovi e torni a valorizzare quello spirito di inclusione che con impegno continueremo a perseguire con l'aiuto ed il supporto di ciascuno di voi!

Commenti (0) Visualizzazioni:: 732

Categoria: News

 

La SIMM ha voluto esprimere il proprio sostegno e solidarietà a Medici Senza Frontiere riguardo alle recenti irregolarità che sono state contestate all'Organizzazione circa un sospetto traffico illecito di rifiuti.

La lettera inviata dal Presidente SIMM conferma un pieno riconoscimento delll'importante e consolidato impegno civile che MSF ha dimostrato nel tempo sul fronte della tutela della salute dei migranti.

Pur nella doverosa attesa del compimento dell’iter giudiziario e nella piena fiducia nella magistratura giudicante, la SIMM esprime preoccupazione per il clima di discredito delle organizzazioni umanitarie impegnate a salvare vite umane nel soccorso in mare, che traspare da queste e precedenti vicende che le hanno viste al centro di attacchi pretestuosi. Ribasisce inoltre con fermezza l’inconsistenza del rischio di trasmissione di patologie infettive attraverso indumenti ed avanzi di cibo.

In allegato la lettera integrale.

 

Commenti (0) Visualizzazioni:: 1550

Hai trovato errori o refusi ti invitiamo a segnalarli al seguente link