Categorie: SIMM News Congresso Nazionale 2020

 

Care socie e cari soci,

come ricorderete, vi avevamo anticipato sul sito la convocazione della nostra Assemblea nel giorno di giovedì 17 dicembre p.v. per il rinnovo delle cariche sociali per il quadriennio 2020-2024.

Nel frattempo - ai sensi dei nostri Statuto e Regolamento - sono state presentate le candidature per i ruoli di Presidente, componente il Consiglio di Presidenza e Revisore dei Conti, di cui potrete trovare nominativi e CV sul nostro sito all’indirizzo www.simmweb.it a partire dal 30 novembre.

Nel confermarvi questo importante appuntamento del 17 dicembre, che avrà luogo in collegamento da remoto, a partire dalle ore 16.00, vi comunichiamo che abbiamo deciso di approfittare dell’occasione per collegare a questo incontro un webinar che, in qualche modo, ci permettesse di ‘fare memoria’ dei 30 anni di attività della nostra Società scientifica.

Tra qualche giorno potrete trovare sul sito www.simmweb.it il programma del webinar, che sarà ovviamente gratuito e che terminerà intorno alle ore 19.45 con la proclamazione delle nuove cariche sociali.

Per quanto riguarda il Congresso inizialmente previsto a maggio e successivamente spostato a dicembre, abbiamo dovuto prendere atto con dispiacere dell’impossibilità oggettiva di svolgerlo in presenza. Dopo lunghe e articolate valutazioni e confronti, abbiamo deciso di non sostituirlo con un Congresso da remoto, in quanto non è stato possibile ricalibrare le risorse e le energie - già in affanno per le questioni relative alla pandemia di Covid-19 - sulla costruzione di un ‘nuovo tipo’ di Congresso. Affidiamo quindi al prossimo Consiglio di Presidenza le valutazioni circa le future iniziative congressuali.

Con riferimento a quanti avevano già versato la quota di iscrizione relativa al Congresso, è possibile richiederne l'integrale restituzione inviando una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 15 dicembre. In piena libertà, se qualcun* di voi, come alcuni di noi hanno già deciso di fare, ritenesse possibile ed opportuno lasciare la quota versata a sostegno delle future iniziative SIMM, gliene siamo molto grati.

Benché il Congresso sia stato annullato, avendo già raccolto molti ed interessanti abstract e relazioni, abbiamo deciso di pubblicare comunque un Volume dei contributi, che dimostra come le notevoli limitazioni di quest’ultimo anno non abbiano interrotto le diverse attività e più in generale la vitalità della nostra Società scientifica [il volume sarà a disposizione dei soci e di coloro che si erano iscritti al Congresso al prezzo di 20€ -sino al 15 dicembre -  con invio a casa : per l’acquisto scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure chiamare 051-267869. Successivamente il volume si potrà acquistare al prezzo di copertina di 30€. Coloro che esprimeranno la volontà di non ricevere il rimborso della quota di iscrizione versata, riceveranno due volumi a casa senza costi].

Sperando di potervi incontrare tutt* il 17 dicembre, vi inviamo un affettuoso saluto.

Il Consiglio di Presidenza della SIMM

Categorie: SIMM Formazione

11 e 15 dicembre 2020 - Modalità webinar

Il Progetto SPIR.NET (FAMI PROG 2089 - Salute dei Richiedenti e titolari di Protezione Internazionale attraverso il lavoro di Rete) ha come obiettivo generale quello di migliorare la qualità della presa in carico di cittadini di Paesi Terzi richiedenti e titolari di protezione internazionale che si trovano in condizione di vulnerabilità post-traumatica e con grave disagio psico-sanitario, andando a rafforzare competenze specifiche e proponendo strumenti multi-livello tra i principali attori del territorio.

Il Progetto si pone come obiettivi specifici, da un lato, il miglioramento di competenze e strumenti specifici a tutela e supporto del personale socio-sanitario e degli operatori del terzo settore coinvolti nei servizi di accoglienza, presa in carico e cura dei destinatari del progetto - con particolare attenzione al riconoscimento delle situazioni di disagio acuto rispetto ai disturbi post-traumatici e socio-psicologici legati al percorso migratorio ; dall’altro, di migliorare, coordinare e omogeneizzare la qualità dei servizi di cura e riabilitazione contribuendo al rispetto e al miglioramento delle linee guida regionali e nazionali.

Per il raggiungimento di tali obiettivi è necessario che tutti gli operatori coinvolti a diverso titolo siano adeguatamente formati; per questo motivo questa formazione è rivolta a una pluralità di figure professionali afferenti sia al sistema pubblico (sanitario e non) sia agli enti, associazioni e organismi di accoglienza e tutela dei rifugiati.

Le iscrizioni sono chiuse.
Per chi ha inviato la domanda, la partecipaizone al corso verrà confermata dalla Segreteria Organizzativa entro il 7 dicembre. Le domande verranno accettate in ordine cronologico fino al raggiungimento del numero massimo (60). Oltre al criterio temporale, verrà data la precedenza ai/le professionisti/e che operano all’interno delle reti territoriali A.ULSS 7 e 8.

per informazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Categorie: News SIMM

Il Gruppo CRC compie vent’anni e in occasione del 20 novembre pubblica l’11° Rapporto di monitoraggio della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che allarga lo sguardo sull’impatto della pandemia di COVID-19 sui quasi 10 milioni di bambini e adolescenti che vivono in Italia.  La crisi infatti ha aggravato le criticità precedentemente evidenziate quali l’assenza dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nella cultura politico-amministrativa e nell’agenda politica, nonchè la mancanza di un coordinamento efficace in tale ambito.

In chiusura il Rapporto presenta alle istituzioni competenti alcune raccomandazioni finalizzate a superare le criticità e facilitare il cambiamento.

La SIMM anche quest’anno ha collaborato alla stesura del Rapporto CRC ponendo in rilievo quanto è stato fatto e quanto rimane da fare per la tutela del diritto alla salute dei minori stranieri in Italia, fornendo raccomandazioni specifiche per questa fascia di popolazione minorile nel nostro Paese in un’ottica di inclusione ed equità, anche nell’ambito della prevenzione e cura dell’infezione da SARS-CoV-2.

Commenti (0) Visualizzazioni:: 515

Ultime News

Hai trovato errori o refusi ti invitiamo a segnalarli al seguente link