TRAIN4M&H - Provision of training for first-line health professionals and law enforcement officers working at local level with migrants and refugees and training of trainers

Categoria: Progetti

Obiettivi e azioni del progetto

Obiettivo principale del progetto è la produzione di una formazione rivolta a quattro gruppi di professionisti: professionisti sanitari, operatori di pubblica sicurezza, operatori sociali e coach trainer nel contesto di 32 paesi europei. Tale formazione deve essere orientata a supportare le capacità dei professionisti nell’operare nei contesti di prima linea e nella prima fase dell’accoglienza ai migranti e ai rifugiati. Il progetto prevede cinque work package (WP) con le seguenti azioni:

  1. Produzione di pacchetti formativi, attraverso l’analisi e la selezione di pacchetti già prodotti in ambito europeo, costituzione e coordinamento di un gruppo di esperti per la valutazione. Implementazione della Formazione dei Formatori per i 4 gruppi target.
  2. Implementazione nei paesi maggiormente esposti ai flussi migratori della formazione rivolta ai professionisti sanitari che lavorano in prima linea.
  3. Implementazione nei paesi maggiormente esposti ai flussi migratori della formazione rivolta agli operatori di pubblica sicurezza e agli operatori sociali che lavorano in prima linea.
  4. Implementazione nei restanti paesi della formazione rivolta ai coach trainer.
  5. Costituzione di una piattaforma di e-learning per supportare la disseminazione e la replica della formazione già svolta. Valutazione del progetto e disseminazione.

La Simm ha la responsabilità - in partnership con OIM Italia – dell’implementazione della Formazione dei formatori (ToT) e dei successivi passaggi della cascata formativa (verosimilmente tre, in tre sedi diverse: Campania, Calabria, Liguria).

 

Soggetti coinvolti e responsabilità scientifica

Committente: Agenzia esecutiva per i consumatori, la salute, l'agricoltura e la sicurezza alimentare (Consumer, Health and Food Executive Agency - CHAFEA) è un'agenzia esecutiva dell'Unione europea per lo sviluppo dei programmi di salute.

Il progetto è stato presentato da un consorzio:
GIZ (Germania - Agenzia di servizi del Ministero della cooperazione allo sviluppo, capofila );Istituto Superiore di Sanità (Italia); EHESP (Francia - Scuola di Sanità Pubblica); ISPUP (Portogallo – Istituto di Sanità Pubblica dell’Università di Porto); ASPHER (Associazione Europea delle Scuole di Sanità Pubblica).
Subcontractor: IOM (Agenzia delle Nazioni Unite specializzata in Migrazioni); Sapienza Università di Roma- Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive.

Collaboratori: sono previste due collaborazioni ai fini delle attività del progetto

Finanziamento: totale 3.130.484 EUR - SIMM 10.000

Durata: 18 mesi (inizio marzo 2018)- azioni SIMM: settembre-marzo 2019

Per maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Hai trovato errori o refusi ti invitiamo a segnalarli al seguente link