Dossier "emendamento al pacchetto sicurezza 2008"

Categoria: Dossier

"Pacchetto Sicurezza" 2008-09.

"Pacchetto Sicurezza" 2008-09.

 

 

Il 5 febbraio il Senato ha approvato l'emendamento che ha abrogato il divieto di segnalazione. Unanime lo sgomento, l'indignazione e la preoccupazione. Da quel momento si sono succedute prese di posizione, manifestazioni, dichiarazioni ...

 

Il 27 aprile 2009 viene finalmente stralciato l'articolo che prevede l'abrogazione del divieto di segnalazione. Permane il reato di ingresso e soggiorno illegale (art. 10 bis del ddl 2180). Il disegno di legge viene approvato alla Camera (con tre voti di fiducia) il 14 maggio e ritorna al Senato per l'approvazione definitiva - A.S. 733-B. Dopo vari rinvii il testo viene esaminato e licenziato dalle Commissioni pertinenti senza modifiche e viene approvato definitivamente in Aula al Senato il 2 luglio 2009, dopo tre voti di fiducia, con 157 si (Pdl e Lega), 124 no (Pd, Idv, Udc) e 3 astenuti.

Il 15 luglio 2009 Napolitano ha promulgato la legge sulla sicurezza ritenendo, spiega una nota del Quirinale, "di non poter sospendere in modo particolare la entrata in vigore di norme,

 

Il 24 luglio 2009 sul supplemento della Gazzetta Ufficiale del 24 luglio 2009 15 luglio 2009, n. 94 recante 'Disposizioni in materia di sicurezza pubblica'. In vigore dall'8 agosto 2009.

 


 

 

 

leggi la lettera del Presidente SIMM Salvatore Geraci

dopo l'approvazione del DDL Sicurezza (luglio 2009)


L'introduzione del reato di ingresso e/o soggiorno illegale
 

 

 

Di seguito (in ordine cronologico) tutti i momenti dell'impegno fino ad oggi.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

Noi non segnaliamo:
siamo operatori della salute, non siamo spie

link campagna nazionale

Dopo la pubblicazione della legge 94/2009.
non devono denunciare
circolari/note esplicative

.

SIMM, ASGI, MSF, OISG hanno predisposto una nota tecnica, inconfutabile giuridicamente, come base condivisa per avviare percorsi di chiarificazione locale.

(22 luglio 2009)

 


Estate 2009.
Scarica Nota ed analisi giuridica SIMM, ASGI, MSF, OISG
per il supporto di circolari locali


Pareri

 

 


 

 

 



 

 

 

 

Sono 14 le Regioni ed una Provincia Autonomail personale

 

 


 

 

 

 

24 agosto 2009. Anche la Campania e Valle d'Aosta con due circolari chiariscono il divieto di segnalazione.
Ed aggiungono:

 


 

 

 

 

14 agosto 2009. Una circolare dalla Regione Marche sul divieto di segnalazione. Dopo la lettera di intenti della regione Toscana, le circolari del Piemonte, Puglia e Lazio, anche la Regione Marche,  con una dettagliata circolare del 10 agosto, puntualizza il divieto di segnalazione.

Circolare Regione Marche

 


 

 

 

 

7 agosto 2009. Divieto di segnalazione: Puglia e Lazio chiariscono.permane per tutti gli operatori delle strutture sanitarie (medico, e paramedico, amministrativi e tecnici, operatori sociali e mediatori culturali) il divieto di segnalazione

 


 

 

 

 

La legge 15 luglio 2009, n. 94

Per maggiori informazioni vai

 


 

 

 

 

 

Segnaliamo anche che il 9 luglio, l'Assessore al Diritto alla Salute della Regione Toscana, ha inviato una lettera di chiarificazione e di indirizzo specifico.

 


15 luglio 2009. Il Presidente delle Repubblica promulga la legge sulla sicurezza, ma critica le norme sui clandestini.
 
 

 

 

 


 

 

 

 

Ieri il Senato ha approvato, con voto di fiducia, due dei tre articoli del ddl sicurezza (A.S. 733-B). Nella seduta di stamattina e' stato approvato anche il terzo articolo e pochi minuti fa il Senato con 157 si (Pdl e Lega), 124 no (Pd, Idv, Udc) e 3 astenuti, ha approvato il ddl nel suo complesso.
Ecco alcuni dei punti piu' gravi contenuti, in materia di immigrazione, nel ddl come evidenziati da Sergio Briguglio:
1) Introduzione del reato di ingresso e/o soggiorno illegale (ndr
2) Obbligo di dimostrazione della regolarita' del soggiorno ai fini dell'accesso ai servizi (con esclusione di sanita' e scuola dell'obbligo) e ai fini del perfezionamento degli atti di stato civile (matrimonio, registrazione della nascita, riconoscimento del figlio naturale, registrazione della morte).
3) Obbligo di dimostrazione della regolarita' del soggiorno per la celebrazione del matrimonio in Italia.
4) Obbligo di certificazione (da parte del Comune) dell'idoneita' abitativa dell'alloggio ai fini del ricongiungimento. 5) Introduzione del permesso a punti ("accordo di integrazione").
6) Condizionamento del rilascio del permesso CE per soggiornanti di lungo periodo al superamento di una prova di conoscenza della lingua italiana.
7) Introduzione di un contributo (da determinare) tra 80 e 200 euro per ogni rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno.
8) Condizionamento della conversione del permesso dei minori non accompagnati, al compimento della maggiore eta', alla maturazione di un soggiorno pregresso triennale.
9) Estensione da sei mesi a due anni del periodo di residenza in Italia richiesto ai fini dell'acquisto della cittadinanza per matrimonio.
10) Abolizione del regime di silenzio-assenso ai fini del rilascio di nulla-osta per il ricongiungimento.
11) Legalizzazione delle ronde.

Ecco alcuni documenti utili:

 


2 luglio 2009. Decreto sicurezza: il Senato vota la fiducia al Governo sui tre articoli del ddl sicurezza. Questa mattina il voto definitivo. www.immigrazioneoggi.it)

 

 


"La Camera ha approvato poche e limitate modifiche al testo licenziato dal Senato e pertanto il governo ritiene opportuno a questo punto giungere alla definitiva approvazione del testo. Pertanto autorizzato dal Cdm pongo la questione di fiducia sull'approvazione di ciascuno dei tre articoli del ddl nel testo approvato dalla Camera"

Ddl sicurezza: 3 voti di fiducia, oggi 2, domani OK definitivo (AGI). Il Senato tra oggi pomeriggio e domani in tarda mattinata votera' tre voti di fiducia al ddl sicurezza. Un voto per ciascuno dei tre articoli del ddl nel testo approvato dalla Camera. Lo ha deciso la Conferenza dei Capigruppo del Senato, decisioni riassunte al termine ai giornalisti dal capogruppo del Pdl Maurizio Gasparri. Il voto finale ci sara' domani dopo le ore 13. Oggi la discussione sulla fiducia ci sara' dalla 11 alle 16, dice Gasparri. Alle 16 potrebbe venire in Aula il ministro Matteoli se disponibile, a riferire sulla tragedia di Viareggio. Alle ore 17 di oggi la prima chiama per il primo voto di fiducia. A seguire, spiega Gasparri, la seconda chiama per il secondo voto di fiducia. Domani mattina alle 9,30 la chiama per il terzo voto di fiducia sul terzo articolo poi dalle 12 alle 13 le dichiarazioni di voto ed il voto finale sul provvedimento. Maurizio Gasparri spiega anche che non si e' ricorso ad un maxiemendamento "perche' il testo e' arrivato cosi' articolato dalla Camera dove vi sono stati tre voti di fiducia perche' sono stati tre articoli che hanno accorpato per analogia di materia le norme che riguardano la sicurezza".


24 giugno 2009. La prossima settimana il voto sul "pacchetto sicurezza". Disegno di Legge sulla sicurezza - A.S. 733-B


 

 

 

 

emergenza immigrazione ... con un altro punto di vista.SIMMGrISGruppo Immigrazione e Salute  Sicilia

 

In mattinata, radio rai3Gabriella Caramore ha incontrato in questa puntata Salvatore Geraci della SIMM, ed il filosofo Sergio Givone.

 


 

 

 

 

10 maggio 2009. Lettera aperta al Presidente della Repubblica e al Presidente del Consiglio sui rinvii di migranti e richiedenti asilo verso la Libia.

 


 

 

 

 

7 maggio 2009. La SIMM ed altre ONG contro il reato di ingresso e soggiorno illegale. "Il reato di ingresso e soggiorno illegale mette a rischio l'accesso ad alcuni diritti fondamentali dei migranti, sia adulti che minori" - congiuntamente a Amnesty International, Associazione studi giuridici sull'immigrazione, Consiglio italiano per i rifugiati, Medici Senza Frontiere, Save the Children
"Le organizzazioni firmatarie - si legge nell'appello - s conclude l'appello. (ANSA del 6 maggio 2009).

 


il ministro dell'Interno ha illustrato la situazione in una conferenza stampa (link).
(link)(link)  , dal ministro dell'Interno Maroni nel corso di una conferenza stampa che ha fatto seguito al primo Consiglio dei ministri del IV Governo Berlusconi riunito, in via straordinaria, nella prefettura di Napoli.

Sull'argomento:

 

 


 

 

 

 

20 ottobre 2008
(SG).

 


 

 

 

 

AGI la notizia che segue:
Fini"giusto far sentire il dissenso ed evitare" il varo di una simile disposizione legislativa: "sarebbe stato un errore e un atto di miopia politica. La Costituzione fu lungimirante, nel prevedere il diritto alla salute come un diritto inalienabile. Tradurre questo principio in fatti concreti e' compito delle istituzioni ed e' un impegno che si sposa con il giuramento di Ippocrate fatto da ogni medico"."considerare l'altro innanzitutto come persona, senza tenere conto del colore della pelle, della religione o se abbia o meno un permesso di soggiorno. La persona merita sempre e comunque rispetto, di essere curata" anche se sarebbe "demagogico dire di voler accogliere tutti" e occorre "rigore nell'integrazione e nel rispetto della legge" (AGI).

 


 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

22 aprile 2009. Audizione alle Commissioni congiunte Affari Costituzionali e Giustizia della Camera (2). Questo pomeriggio in Commissione congiunta Affari Costituzionali e Giustizia della Camera, sono stati auditi il dr. Bianco della FNOMCeOIntersindacale medica, il dr. Magnano di MSF ed il dr. Geraci della SIMM (che ha rappresentato anche

stralcio dal ddl della normaNessuno dei parlamentari presenti (circa 15) ha confermato la notizia.

 



 

21 aprile 2009. Audizione alle Commissioni congiunte Affari Costituzionali e Giustizia della Camera. I presidenti delle Commissioni Affari Costituzionali e Giustizia della Camera, Donato Bruno e Giulia Bongiorno, hanno accordato audizioni ai vari gruppi che ne hanno fatto richiesta, per il 21 e 22 aprile. In un tempo limitato la SIMM, in una sessione di audizioni con MSF, OISG e alcuni sindacati medici che fanno riferimento ad Anaao Assomed, ma r.


Convocazione audizione SIMM


 

 

 

 

nota al Presidente della Camera ed ai membri delle Commissioni Affari Costituzionali e Giustizia della Camera, relativa ad alcune delle disposizioni piu' censurabili contenute nel ddl sicurezza (A.C. 2180). In particolare, vengono presi in esame i punti seguenti:
a) la soppressione del divieto di segnalazione all'autorita' dell'immigrato irregolare che ricorra alle prestazioni erogate dalle strutture sanitarie, da considerarsi alla luce della contemporanea introduzione del reato di soggiorno illegale;
b) l'estensione dell'onere di esibizione del titolo di soggiorno ai fini del perfezionamento degli atti di stato civile;
c) l'inclusione della dimostrazione di regolarita' del soggiorno tra i requisiti necessari per la celebrazione in Italia del matrimonio da parte dello straniero.

 


e vi aggiorniamo sugli atti di alcune regioni:

 

 

(nella sezione vedi note regioni: Lazio, Piemonte, Sicilia e Emilia Romagna)


 

 

 

 

27 marzo 2009. Caritas: Non negare diritto alla salute agli immigrati. "Ci sintonizziamo con il sentire di tante organizzazioni, ecclesiali e non, preoccupate che nessuna persona sia esclusa dal diritto alla cura e alla salute".

 


 





18 marzo 2009. Cento deputati della maggioranza chiedono di modificare il testo: "No alle denunce negli ospedali e nelle scuole".

 

 

 

 

 

 

 

 

17 marzo 2009

NOI NON SEGNALIAMO DAY

 


 

La (SIMM) attraverso i Gruppi Immigrazione e Salute (GrIS), in collaborazione con Medici Senza Frontiere, Associazione Studi Giuridici sull'Immigrazione, Osservatorio Italiano sulla Salute Globale, organizza una giornata di protesta e mobilitazione contro il disegno di legge sulla sicurezza in discussione alla Camera dei Deputati che prevede la cancellazione del divieto di segnalazione per gli immigrati senza permesso di soggiorno che si rivolgono alle strutture sanitarie per curarsi.

 

Scarica il volantino da distribuire (anche nei giorni successivi):

 


 

Le iniziative

 

Eventi si sono svolti a Roma (GrIS Lazio), Milano, Bergamo e Brescia (GrIS Lombardia), Bolzano (GrIS Alto Adige), Palermo, Ragusa, Siracusa e Catania (GrIS Sicilia), Bologna, Cesena, Reggio Emilia, Quarto Castella, Ferrara e Ravenna (GrIS Emilia Romagna), Udine, San Daniele, Trieste, Gorizia, Pordenone (GrIS Friuli Venezia Giulia), Torino, Novara, Cuneo (GrIS Piemonte), Trento (GrIS Tentino), Sassari, Olbia, Nuoro (GrIS Sardegna), Genova, Firenze (16.03), Eboli (Sa), Padova, Latina, Lecce, Sulmona, Pisa, Pavia, ... ...

 

 

(si invitano i lettori a segnalarci altri link sul tema: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 

"Divieto di segnalazione: siamo operatori della salute, non siamo spie", si vuole spiegare ancora una volta l'assoluta insensatezza

 


 

 

 

 

PROGRAMMA IN PROGRESS

Eventi a Roma (GrIS Lazio), Milano, Bergamo e Brescia (GrIS Lombardia), Bolzano (GrIS Alto Adige), Palermo, Ragusa, Siracusa e Catania (GrIS Sicilia), Bologna, Cesena, Reggio Emilia, Quarto Castella, Ferrara e Ravenna (GrIS Emilia Romagna), Udine, San Daniele, Trieste, Gorizia, Pordenone (GrIS Friuli Venezia Giulia), Torino, Novara, Cuneo (GrIS Piemonte), Trento (GrIS Tentino), Sassari, Olbia (GrIS Sardegna), Genova, Firenze (16.03), Eboli (Sa), ... ...

 

Padova, Latina, Lecce, Sulmona, ... ...

 

Intersindacale Medica e del Gruppo di Studio Nazionale per il Bambino Immigrato.

"Divieto di segnalazione: siamo operatori della salute, non siamo spie", si vuole spiegare ancora una volta l'assoluta insensatezza

  • Per aderire all'iniziativa (come ente, gruppo, associazione, movimento) manda una mail a:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 




Roma
Milano: fiaccolata ore 18,30 via Festa del Perdono, corteo fino al Duomo (GrIS Lombardia ed altri)
Palermo: presidio 9-19 in Piazza Politeama (GrIS Sicilia, associazioni di immigrati ed altri)
Bergamo
Bologna
Bolzano
Brescia: volantinaggio in ospedale ed Asl; comunicato di OMCeO e SNAMI
Catania
Cesena
Cuneo: (GrIS Piemonte ed altri)
Eboli
Ferrara
Firenze: il 16 convegno Migranti e diritto alla salute: scenari normativi attuali e futuri (Albero della Salute)
Genova: assemblea informativa a cura del SISM e dalle 17,00 alle 19,00 Presidio davanti alla Prefettura in largo Lanfranco (Glis ed altri)
Gorizia-Monfalcone: presidi informativi (GrIS Friuli Venezia Giulia)
Novara: volantinaggio presso Ospedale Maggiore di Novara e seminario specifico (GrIS Piemonte ed altri)
Olbia
Padova
Pordenone: (GrIS Friuli Venezia Giulia)
Quattro Castella
Ragusa
Ravenna
Reggio Emilia
Siracusa: (GrIS Sicilia ed altri)
San Daniele (Ud): volantinaggio (GrIS Friuli Venezia Giulia)
Sassari
Sulmona
Torino
Trento
Trieste: presidio in piazza della Borsa e fiaccolata (il 16 conferenza stampa) (GrIS Friuli Venezia Giulia ed altri)
Udine: presidio informativo presso il distretto sanitario + interventi nelle radio locali (GrIS Friuli Venezia Giulia)


 

 

 

 

 

  • negazione di un diritto da 13 anni ben consolidato in Italia;

 

 


 

 

 

 

Riportiamo la ferma e unanime posizione del Consiglio Nazionale della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici, Chirurghi ed Odontoiatri
Dopo la Regione Lazio, anche Piemonte, Sicilia ed Emilia Romagna

 


 

 

 

 

nota della Regione LazioMedici per i diritti umani e la locandina di un incontro di dialogo scientifico-culturale-etico organizzato da Find the cure a Pietra Ligure. Infine segnaliamo che anche il BMJ (British Medical Journal)

 


 

 

 

 



 



 

 

 

 

 

7 febbraio 2009: Preambolo del documento finale della X Consensus Conference e VIII Congresso nazionale SIMM (Trapani 5, 6 e 7 febbraio 2009).


 


 

5 febbraio 2009: comunicato SIMM sul voto del Senato all'inizio Consensus.ferita aperta nel sistema dei diritti e delle tutele per ogni individuo.
Inoltre rappresenta un grave passo indietro


La riunita da oggi per tre giorni a Trapani


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Pur non essendo segnalato dalla stampa, il secondo emendamento della Lega (39.305)

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

FIACCOLATA DAVANTI MONTECITORIO

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

Conferenza Stampa

Hotel Nazionale - Piazza Montecitorio 131
Roma

 

 

 


 
 

 

 

 

 

 

 
 

 

 

SIMM - MSF - AISG - OISG

 

divieto di segnalazione
siamo infermieri e medici, non siamo spie

 

 

 

 

 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


 

 

 

 



39.305 BRICOLO, RIZZI, MAURO, BODEGA, MAZZATORTA, VALLARDI
All'articolo 39, dopo la letto s), inserire la seguente:



39.306 BRICOLO, RIZZI, MAURO, BODEGA, MAZZATORTA, VALLARDI
Dopo la lettera s), inserire la seguente:


Per tale motivo bisogna assolutamente ed opporsi in modo chiaro e netto.
La SIMM sostiene che la norma (articolo 35 del testo Unico 286 del 1998, commi 4 e 5) non deve essere modificata.

 


 

Ore 13 circa: le agenzie battono la secca posizione dei (ASCA). ''Il diritto alla salute e' fondamentale e va garantito a tutti senza preclusioni o invenzioni'', ha affermato questa mattina p. Gianromano Gnesotto, direttore dell'Ufficio Nazionale per la Pastorale degli Immigrati e Rifugiati della Fondazione Migrantes della Cei durante una conferenza stampa nella sede della Radio Vaticana. ''Non si puo' far svolgere ai medici - ha spiegato - compiti, quale la delazione, che non vogliono ne' possono svolgere come se fossero gendarmi''. L'iniziativa leghista, per il sacerdote, sarebbe in contraddizione, con l'articolo 32 della Costituzione sulla tutela della salute. ''Ci auguriamo - ha concluso p. Gnesotto - che questo emendamento non passi''. Ore 15 circa:
Posizione della SIMMtrappolaarticolo del NEJM (Denial care to illegal immigrants 1995; 332:1095-98) su una analoga proposta in California nel 1994: salvo il caso di obbligo di referto (solo in questo caso entra eventualmente una scelta in scienza e coscienza). (SG)


. Il pugno duro che la Lega aveva impresso al ddl sicurezza con una serie di emendamenti anti immigrati si 'ammorbidisce' dopo la riunione di maggioranza in Senato con i ministri dell'Interno e della Giustizia, Roberto Maroni e Angelino Alfano. Tra le norme piu' contestate c'erano quelle sulla sanita' a pagamento per gli irregolari e sulla cancellazione della norma che vietava ai medici di segnalare alle autorita' i clandestini che richiedevano prestazioni sanitarie. Per quanto riguarda la prima questione, l'emendamento e' stato ritirato. Sconfitta a meta' invece per il Carroccio sulla questione segnalazione dei clandestini che si presentano al pronto soccorso. Si stabilisce infatti che il medico possa segnalare alle autorita' chi non e' in regola ma si prevede che non ci sia alcun obbligo. Quindi la decisione viene rimandata alla liberta' di coscienza di ogni singolo medico. ... (DIRE, Redattore Sociale 13.01.2009 h 15,43)

Ospedali con roulette russa
(SG)


 


 

 


Umberto Veronesi, della Federazione nazionale dei Collegi delle Ostetriche, di gruppi ed associazioni come la Federazione Cure PalliativeAssociazione dei Ginecologi Ospedalieri (AOGOI), la LilaPorta Aperta di Modena, il Centro Poggeschi, il Centro San Domenico, il Centro Studi Donati, il Centro Missionario frati Servi di Maria - Eremo di RonzanoCittadini del Mondo di Roma, il Cidis di Perugia ed il Consiglio comunale di Quattro Castellahttp://appelli.arcoiris.tv/salute) della Federazione Italiana dei Medici Pediatri di Modena ha, ad oggi, raggiunto quasi le 60.000 adesioni.
Le Monde Diplomatique ha pubblicato un articolo sulla situazione italiana con citazione e link del sito della SIMM (leggi cliccando qui).
Osservatorio Italiano Salute Globale (OISG) ci ha segnalato/ricordato quanto avvenuto negli Stati Uniti (California) nel 1994 per una analoga iniziativa (proposition 187

 

 


GrIS e delle associazioni che ne fanno parte, che stanno producendo documenti di condanna, prese di posizione e dibattiti/incontri anche con senatori nel proprio collegio elettorale. Da segnalare la chiara presa di posizione della Federazione nazionale dei collegi IPASVIOMCeO (ordini dei medici) di Milano e di Udine che si affiancano agli Ordini di Roma, Palermo, Trento e della FNMOCeO stessa; della FIMMGSIMITSICPSIMGAIEDSMES Europa
FazioMartiniSIMMOISG), ha ritenuto necessario emanare un puntuale comunicato stampa (SG).

 


La Repubblica. Importanti i comunicati del SUMAI, della Federazione degli Ordini dei Medici della Toscana, di Medicina Democratica, la raccolta di adesioni della FIMP di Modena ... . Da segnalare anche la risposta della FNOMCEO ad una lettera dei senatori leghisti che sostengono la loro proposta (vedi anche articolo odierno della Padania). Importante la convocazione da parte del on. Gino Bucchino (socio della SIMM) che ha spedito una lettera ai 945 tra senatori e deputati. Infine consigliamo di vedere la

 

 

 


posticipare le votazioni nel mese di dicembrevoto segreto per una serie di emendamenti e articoli www.senato.it o, sintesi efficaci sul sito www.immigrazioneoggi.it).


Indignazione e preoccupazione per del


Ministro Sacconi ha precisato che


Come Osservatorio Italiano sulla Salute Globale che, dal 1990, con oltre 700 soci, raccoglie le esperienze dei maggiori centri sul territorio nazionale che si occupano di assistenza sanitaria agli stranieri, esprimiamo profondo dissenso sulle parole del Ministro e la proposta dei senatori leghisti, e, sottoscrivendo le preoccupazione della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici, Chirurghi ed Odontoiatri, chiediamo, in particolare attraverso la mobilitazione degli Ordini dei Medici e di altri albi professionali cui apparteniamo, il ritiro dei suddetti emendamenti.

 

 


ministro Sacconi,presidente Napolitano ha definito:
Per questo dobbiamo continuare ad impegnarci per affermare una politica diversa.


 

 

Un atto inutile e dannoso, anzi pericoloso.


0,063%
Ricordiamo che oggi a fronte di una presenza dei cittadini stranieri di circa il 6% sulla popolazione, essi contribuiscono al PIL per oltre il 9%!


Nella seduta serale del 5 novembre u.s.

Il pressing tecnico-politico-deontologico ha dato un suo primo frutto.

 

Sul sito di Stranieri in Italia, nell'archivio Briguglio, (SG)

 

 


6 novembre 2008. Un comunicato della Caritas Italiana. Coordinamento nazionale immigrazione della Caritas rappresenta le 220 Caritas diocesane

 

 


 

 



 

 

 


1 novembre 2008. PRO MEMO: Human rights of irregular migrants - Resolution 1509 (2006).

Assembly debate on 27 June 2006 (18th Sitting) (see Doc. 10924, report of the Committee on Migration, Refugees and Population, rapporteur: Mr van Thijn). Text adopted by the Assembly on 27 June 2006 (18th Sitting).

 

 


Associazione culturale pediatri (Acp)
Roma, 31 ott. (Adnkronos/Adnkronos Salute).

 

 


27 ottobre 2008. Lettera ai senatori da parte dei Presidenti di SIMM e ASGI e del Responsabile delle operazioni MSF Italia.

 

 


27 ottobre 2008. Immigrazione: CGIL; viene negato diritto a tutela salute.NOTIZIA ANSA).


23 ottobre 2008. Comunicato della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri.Amedeo Bianco
Notizia ANSA 12:55.

 

 


20 ottobre 2008

 

 


Un atto inutile e dannoso anzi pericoloso

Scarica l'appello della SIMM del 20 ottobre 2008


 

 

 


 

 

 

 

Scarica Nota ed analisi giuridica SIMM, ASGI, MSF, OISG

leggi la lettera del Presidente SIMM dopo l'approvazione del DDL Sicurezza

leggi appello della SIMM aggiornato a novembre 2008

 


22 luglio 2009

Scarica Nota ed analisi giuridica SIMM, ASGI, MSF, OISG
per il supporto di circolari locali per il divieto di segnalazione

 

 


Pareri

 

 


 

 

 



 

 


 

 

 

 

Ordini Professionali ed Organizzazioni Sindacali

 

 

 

 

 

 

 

 

Stampa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Atti Regioni

 

Hai trovato errori o refusi ti invitiamo a segnalarli al seguente link